McDonald’s cambia nome e la Cina risponde

Un semplice cambio di nome sui documenti ufficiali ha causato una risposta forse esagerata da parte della rete.

Il caso di McDonald’s la dice lunga su come la Cina risponda alle scelte sul brand che un’azienda può fare. Solo poche ore fa McDonald’s ha confermato di aver cambiato il proprio nome ufficiale dal classico Maidanglao 麦当劳 a Jingongmen 金拱门. Si tratta di un semplice cambio di nome a livello di Business License e il nome dei ristoranti e del brand non verrà comunque cambiato, come già spiegato dall’azienda costretta ad un annuncio attraverso i social, in seguito alle molte critiche ricevute.

mcdonald cambia nome
Secondo la stessa logica Nike dovrebbe chiamarsi “Spunta Rossa”

Il nome scelto però, anche se non si rifletterà sull’immagine dell’azienda, ha subito scatenato i netizen cinesi. Vuol dire semplicemente “Archi d’oro” e prende spunto evidentemente dal logo dell’azienda.

Secondo molti utenti cinesi potrebbe essere usato per qualche villaggetto dell’entroterra cinese o qualche medicina, ma sicuramente non è adatto alla catena di fast food. Per altri sembra più uno scherzo, un nomignolo che qualche nonnina cinese affibbierebbe al ristorante per prenderlo in giro. Un po’ come se KFC decidesse di cambiare nome in “vecchietto”, prendendo spunto dall’immagine del colonnello Sanders.

Pizza Hut diventa “Cappellino Rosso”

La decisione di McDonald’s a quanto pare arriva a causa di una riorganizzazione dell’attività in Cina volta ad espandere e migliorare ulteriormente gli affari. McDonald’s è stata colpita varie volte da scandali riguardanti la qualità del cibo, ma non si può negare che sia comunque un’istituzione in Cina quando si parla di fast-food.

Nel mondo del fast-food in Cina infatti possiamo dire che McDonald’s e KFC la fanno da padrone. Entrati in attività tra la fine degli anni 80 e l’inizio dei 90, hanno effettuato delle scelte strategiche di localizzazione di brand e prodotti che si sono rivelate vincenti. I ristoranti 麦当劳 sono presenti in gran parte del territorio cinese e offrono, oltre ad alcuni classici prodotti McDonald’s, molte soluzioni studiate sui gusti e le preferenze dei locali, tanto che un occidentale in Cina potrebbe non apprezzare l’offerta.

Subway diventa “Focaccia Metropolitana”

麦当劳 Maidanglao (in cantonese mac dong lou) non è forse il caso migliore di localizzazione del brand, ma si tratta comunque di una scelta di caratteri che permette di mantenere una certa vicinanza al nome inglese trasmettendo comunque qualcosa che sia legato al mondo del lavoro e del cibo in cinese. La scelta del nome di un prodotto o dell’azienda stessa, la localizzazione dei prodotti e del brand in generale sono di importanza assoluta quando ci si approccia al mercato cinese.

I casi di Coca-Cola, tradotto con 可口可乐 kekou kele e Nike 耐克 sono perfetti esempi di successo nella localizzazione del brand: permettono di mantenere l’identità e il suono del nome originale e di trasmettere le idee e lo spirito dell’azienda senza edulcorarle o modificarle troppo. Probabilmente McDonald’s non avrebbe mai davvero cambiato il nome dei propri ristoranti in Cina, ma sicuramente dopo aver ricevuto questi feedback sarebbe folle seguire quella strada.

About Anto

Lo studio dell’oriente, a partire dal Giappone, ha finito per portarmi a Pechino, dove ho vissuto studiato e lavorato per 4 anni. Tuttora lavoro per una azienda cinese in Italia.

View all posts by Anto →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *