Novità da casa Wechat – MiniApp, negozi senza casse, etc.

wechat

E’ da quando esiste questo blog che dedichiamo un’attenzione particolare a Wechat e le sue evoluzioni. Oggi vogliamo presentarti qualche novità riguardo la app che accompagna la vita in Cina in ogni attività.

Wechat continua il suo processo di aggiornamento e diversificazione dell’offerta. Copiando, inventando, sperimentando, la app di Tencent è arrivata ad essere una trend setter tra le app mobile del genere. Le più importanti novità del 2018 sono:

WeChat afferma che rimuoverà qualsiasi account ufficiale che deformi la storia nazionale e del partito.

WeChat ha annunciato che la sua piattaforma regolerà il comportamento e la diffusione delle informazioni da parte degli utenti e degli account ufficiali. Coloro che cercano di condurre attività di marketing “distorcendo” la storia della Cina e del partito vedranno il proprio account o il proprio canale sparire.

Con l’annuncio di 580.000 mini app, WeChat vuole assicurarsi che tutti i suoi operatori rispettino la “Legge sulla sicurezza informatica della Repubblica Popolare Cinese”.

Wechat continuerà a spingere molto sulle Mini App

Wechat riporta che nonostante gli sforzi le Mini app non stanno avendo proprio il successo che si sperava. La maggior parte degli utenti non hanno usato le Mini App fino al mese passato, quando è stato lanciato la piattaforma delle Mini app per giochi.

Wechat si impegnerà nei prossimi mesi ad attrarre nuovi sviluppatori e pubblicare nuovi giochi e programmi, che nonostante il focus sull’intrattenimento e il gioco, in realtà troverebbero applicazione in ogni industria.

I Mini programmi, o Mini App, non sostituiscono le app vere e proprie, ma permettono agli utenti di effettuare operazioni senza dover necessariamente scaricare un’app. Questo si rivela particolarmente utile per giochi leggeri e app semplici (come Mobike).

Anche Wechat abbraccia l’idea degli store senza cassa

Dopo BingoBox , Alibaba e Suning in Cina e, finalmente, AmazonGo a Seattle, anche Wechat è entrato nel mondo dei negozi senza casse.

Ha infatti aperto un nuovo punto vendita di merchandising all’interno del centro commerciale MixC di Shanghai.
A differenza di altri negozi senza casse, WeChat ha progettato il suo store, che si chiama WeLive, come un “pop-up” che resterà aperto dal 20 gennaio al 4 febbraio, e non ha dato nessuna ulteriore informazione a riguardo.

Il processo di registrazione è semplice anche per chi non ha dimestichezza con la app: tutto quello si deve fare è aprire WeChat e scansionare il codice QR.

I turisti cinesi potranno usare Wechat in Italia

Il sistema di pagamento con scansione QR è ora disponibile in Italia grazie all’accordo tra Tencent, l’italiana Digital Retex (partner ufficiale di WeChat in Europa) e la piattaforma di pagamenti digitali Docomo Digital.

Le aziende possono utilizzarlo dotandosi di un pos dedicato o aggiungendo WeChat Pay ai circuiti accettati in cassa; al cliente sarà sufficiente possedere un telefono e un account WeChat collegato a un conto per pagare attraverso QR code.

Il servizio, già presente in Francia e Olanda, è finalmente arrivato anche nel Bel Paese e non possiamo che rallegrarcene.

Puoi connettere la tua carta estera al Wechat Wallet

Per ora rimane una funzione disponibile solo per chi ha scaricato Wechat in Cina, a Hongkong o a Macao. Permette di connettere carte di credito (non quelle di debito) Mastercard, Visa e JCB emesse fuori dalla Cina al proprio Wechat Wallet.

Questo costituisce un altro passo avanti per la strategia di internazionalizzazione di Wechat, che ha già messo piede in più di 25 Paesi con i suoi servizi e accompagna i turisti cinesi nei loro viaggi intorno al globo.

About Anto

Lo studio dell'oriente, a partire dal Giappone, ha finito per portarmi a Pechino, dove ho vissuto studiato e lavorato per 4 anni. Tuttora lavoro per una azienda cinese in Italia.

View all posts by Anto →

2 Comments on “Novità da casa Wechat – MiniApp, negozi senza casse, etc.”

  1. io ancora non ho capito a cosa servono le miniapp e, sopratutto, se sono fruibili da chi non parla la lingua.

    A cosa servono in concreto?

    1. Ciao Marco, le mini app servono per vari motivi: 1. in caso di app semplici, eliminano il bisogno di sviluppare una app da 0 e integrarla con wechat, si può infatti sviluppare il tutto all’interno di wechat stesso, in modo che l’utente non debba aprire più di una app per usufruire del servizio. Un paio di esempi: con mobike puoi fare tutto semplicemente dal menù di wechat invece di avere l’app apposita, stessa cosa per Didi taxi. Gli sviluppatori e i proprietari di account ufficiali wechat hanno uno spazio dedicato per lo sviluppo e metodi di sviluppo relativamente semplici.

      Qui una lista di mini app per esempio: https://chinachannel.co/top-10-wechat-mini-programs/. Come puoi vedere la lingua di fruizione può variare a seconda dello scopo della mini-app stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *