Storie di bici e di luna

Buongiorno a tutti, vi scrivo anche se non ho nulla di davvero importante da comunicare, niente che riguarda i cinesi e i loro modi di fare, però voglio condividere con voi quello che mi è successo oggi.

Stamattina mi sveglio alle 7.30 senza nessun motivo valido, allora decido di girarmi dall’altra parte e continuare a dormire per svegliarmi alle 8.50 e andare a far di corsa una doccia, dato che ho l’acqua calda dalle 7 alle 9 di mattina, dalle 3 alle 5 di pomeriggio e dalle 8 a mezzanotte. Ieri sera volevo proprio bisogno di farmi una doccia prima di andare a dormire, ma quando arrivo davanti al locale docce c’era un cartello che avvisava che “a causa di problemi con la pompa dell’acqua calda, vi preghiamo di andare all’edificio 22 o 21 per lavarvi”. Ah bè… Quindi stamattina in 5 minuti ero all’edificio 22 e alle 9.00 finivo di sciacquarmi per riprendere la giornata con i soliti ritmi e le solite abitudini.

Non vi ho detto però che fra le 7.30 e le 8.50 ho fatto un sogno un po’ particolare, ovvero ho sognato che, dato che qualcuno mi aveva rubato la bicicletta, ne stavo rubando una che era stata chiusa male dal suo proprietario. Sapevo di essere a Pechino anche se l’ambientazione del sogno sembrava la metropolitana di Cernusco…cmq non è importante. Insomma, oggi dopo pranzo andiamo a fare una piccola spesuccia perché oggi è la Zhongqiujie, ovvero la festa di metà autunno, il giorno dell’anno in cui la luna è al suo apice. Tradizione vuole che questa giornata la si passi con la famiglia (anche se a me viene un pò difficile), poi dopo aver mangiato come dei ludri, questo aspetto è tipico di tutte le feste cinesi, si sta tutti insieme al chiaro di luna a mangiare gli yuebing, ovvero i biscotti della luna. Questi yuebing sono delle cose tremende, pastosi come solo loro possono essere, ma come se non bastasse hanno anche un ripieno!!! E voi vi direte: bè dai, sono pastosi ma c’è il ripieno… e invece non è così facile! Perché il ripieno è spesso più pastoso che la pastella intorno…e voi vi chiederete: ma com’è possibile? non lo so, però loro ci sono riusciti, e anche se ci sono yuebing a vari gusti, tra cui quelli alla carne e alla carne e uovo, io non ne ho ancora trovato uno che mi piaccia. Il fatto è che a tutti i cinesi ‘ste yuebing piacciono un fracco, e durante la zhongqiujie, tutti gli amici e i conoscenti che ti incontrano te ne offrono uno, così io mi sono chiuso in casa tutto il giorno. Però stasera ci dobbiamo incontrare con delle amiche che abbiamo conosciuto lo scorso semestre a Venezia e che partecipavano allo stesso scambio grazie al quale io ora mi trovo a Pechino. Quindi io e Lisa facciamo per partire per andare al supermercato a comprare un pò di queste cose orende da offrire alle nostre amiche, quando non trovo più la mia bicicletta parcheggiata!!! Dovete capire che il parcheggio del mio dormitorio avrà almeno 200 bici all’aperto e 150 al chiuso, quindi se non ti ricordi esattamente dove l’hai parcheggiata l’ultima volta sono “uccelli per diabetici”. Io che mi ricordavo perfettamente dove l’avevo parcheggiata faccio comunque due o tre volte il giro del parcheggio, tirando un moccolo ad ogni bici che non è la mia… Così già pensavo a quei 400 yuan buttati via, a quei 210 yuan di cauzione che non avrei più rivisto, ma quello che è peggio è che domani inizio le lezioni e avrei iniziato ad usare la bici con un certo senso, e non solo per andare a fare i giretti per l’università come ho fatto finora.

All’improvviso mi viene in mente il sogno che ho fatto la mattina e mi dico: allora c’ho i poteri, ma preferivo non avere i poteri ma avere ancora una bici.

Vabbè, andiamo a piedi a far la spesa per la serata e ad un certo punto mi viene un’epifania, un satori, un’illuminazione divina, i miei poteri si rivelano un’altra volta con tutta la loro forza: so dov’è la mia bici. Torniamo indietro dopo la spesa e la trovo lì, bella come il primo giorno che l’ho vista, il mio cuore batte forte e il suo anche, ci abbracciamo forte forte e finiamo per fare l’amore sull’erba. Come ho fatto a dimenticarmi che l’avevo parcheggiata sotto l’edificio di Lisa quando due sere fa avevamo visto un film insieme (io e Lisa, non eravamo io e la bici a guardare un film insieme)?

Ed ecco come il vostro amico ha scoperto che i suoi poteri fanno acqua da tutte le parti…

Cmq visto che internet oggi non funziona e non si sa come mai, magari questa mail ve la mando domani e vi ci aggiungo pure cos’abbiamo fatto stasera per festeggiare la zhongqiujie.

Yo

Ed infatti ecco che vi continuo a scrivere il 13 settembre. Ieri sera ci è venuta a prendere una nostra amica e ci ha portato in un parchetto all’interno della Qinghua, dove abbiamo incontrato un altro paio di nostre amiche. Abbiamo messo in comune tutte le yuebing e le patatine, la frutta e le bibite che ognuno di noi aveva portato, ed è andata alla grande. Poi abbiamo cantato un po’ di canzoni e fatto qualche gioco per passare il tempo, il tutto mentre si mangiava. Alla fine è anche arrivato il terribile momento delle yuebing. Ne avevamo di una miriade di gusti, così io non sapendo quale scegliere ne ho presa una a occhi chiusi. M’è capitata quella con il tuorlo d’uovo. Al primo morso ecco che tutte le molecole d’acqua del mio corpo vengono prosciugate dalla yuebing e la bocca mi si impasta come se fossi da una settimana nel Sahara senza viveri. A parte questo era davvero buonina, unico altro effetto collaterale oltre alla secchezza delle fauci, è che stamattina mi sono svegliato con ancora il sapore di uovo in bocca. Purtroppo ieri la luna non si vedeva, dato che c’è stato nuvolo tutto il giorno, però la serata è stata davvero davvero piacevole, ed un sacco di persone erano nello stesso parchetto a mangiare, bere e a divertirsi in compagnia!

Bè, anche se avevo iniziato questa mail pensando che non avrei condiviso con voi niente di davvero tipico, alla fine sono felice di esserci riuscito.

Buona giornata a tutti!

-J-

Ps ah, oggi sono andato a conoscere la mia tutor e mi hanno destinato una scrivania per condurre le mie ricerche nell’edificio di protezione ambientale. Ho fatto richiesta per le tessere magnetiche per accedere a tutto quello che voglio e da domani posso dirmi ufficialmente un ricercatore della Qinghua. Forte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.