Pechino 2013, giorno 46

scusate ma ultimamente sono stato un pochino preso…quel tanto che basta per non potervi neanche scrivere due righe in questi 46 giorni di permanenza pechinese.

Avrei un sacco di cose da dirvi, ma poi mi sembrano tutte così scontate e noiose che non mi viene voglia di scrivervi un bel niente di niente.
Le novità fondamentali sono che a sto giro sono in Cina a lavorare, quindi mi sa che vi scordate tutte quelle belle mail avventurose ed interessanti che potevano scaturire da feste di confraternite (ma chi ne ha mai vista una) o cessi in comune (questi ne ho visti troppi e puoi leggerne qui); compagni di stanza Vietnamiti che non parlavano mai e quando l’ultimo giorno li avvisi che te ne torni in Italia si disperano perché “e ora come farò tutto solo???” o altri viaggi assurdi nella Cina più o meno profonda ad assaggiare cibi ed esperienze speciali, VE LE SCORDATE!!!!!

D’ora in avanti mi sentirete parlare di parole brutte come CONTAINER DA VENTI PIEDI (che non vuol dire che ci stanno dentro 10 persone), SPEDIZIONI INTERNAZIONALI, QUOTAZIONI, DOGANE, BAF, CAF, ARF (questo è un cane che abbaia), CFR, FCA, CFA, CIF, ciaf ciùca e baldràc.
OOOOOOOOOOOOOOOOH

Quindi smettetela di avere alte aspettative su di me e sui miei racconti, sono diventato un personaggio triste, cupo e noioso che mette la cravatta e le scarpe di pelle tutte le mattine. Mi metto la crema prima di uscire, il burro cacao una volta fuori e mi faccio la barba tutti i giorni prima di colazione. La sera alle 6 timbro il cartellino e me ne torno a casa, dalla mia amata che mi aspetta con la cena pronta, poi lavo i piatti e mi svacco sul divano a fare una cippa fino alle 22,30 quando mi metto in pigiama e vado a letto.
Ogni tanto si scopa ma questo non vi frega un bel niente. Però ve lo dico lo stesso, per esempio, prima ho scopato in cucina che c’era uno schifo in terra che non vi dico. Però dopo un paio di passate mi son deciso a prendere il mocio ed in effetti mi sa che era un po’ che non pulivamo perché è uscita un’acqua nera nera nera!!! Cmq generalmente scopa la morosa, io devo solo fare i piatti la sera e anche i miei doveri casalinghi sono finiti.

Il lavoro mi piace e mi trovo bene, anche se in ufficio non sono ancora riuscito a stringere rapporti con tutti e con molti non ci si saluta manco, ma aspetto settimana prossima per darvi un aggiornamento definitivo. Questo venerdì infatti c’è la festa annuale dell’ufficio ed hanno chiesto a me di fare il presentatore… ahahahahah, quindi mi devo pure imparare delle frasi in cinese da dire e far divertire tutti quanti.
Poi in perfetto stile cinese finiremo a fare i gan-bei strisciando per terra a causa degli ettolitri di grappa già ingurgitati e a tirarci pacche sulle spalle come fossimo grandi amici. Infine il lunedì non ci parleremo di nuovo. E così per un altro anno.

Unica nota di luce per voi che seguite le mie avventure potrebbe essere il mio viaggio a Nanning per il capodanno cinese….oooooooooooooh, quello sì che sarà interessante!!! Ma non vi voglio rovinare nulla e vi lascio pieni di desiderio.

Ma aspetta un attimo. Mi sa che forse finisco pure a HK (Hong Kong per chi non è pratico) prima del capodanno cinese, mi sa che ci sarà da raccontare anche lì….

Insomma, ero partito dicendovi quanto sia noiosa la vita da impiegato a Pechino e di non aspettarvi di sentirmi dire che ho pattinato sul fiume ghiacciato da ubriaco (fatto), e invece mi sto già rimangiando tutto dandovi le anticipazioni di
– una cena annuale dove farò il presentatore
– un viaggio ad HK per lavoro, ma sopratutto per svago con due miei colleghi, uno di base a SHA e uno HK
un viaggio a Nanning per il capodanno cinese.

Stay tuned!!

One Reply to “Pechino 2013, giorno 46”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.