Opera di Pechino

Opera di Pechino

La storia e le informazioni di base sull’ Opera di Pechino, la più famosa forma d’ opera cinese.

Così come in Italia, dove la tradizione operistica è famosa ed enormemente apprezzata, così la Cina ha una sua tradizione particolare che si divide in differenti stili. Quello più famoso in assoluto è l’ Opera di Pechino, la quale veniva anche rappresentata a corte degli imperatori. Mentre la gente comune veniva allietata con il xiangsheng.

L’evoluzione dell’ opera cinese

L’ opera cinese tradizionale si divideva in molti stili differenti, quelli più famosi erano:

  1. il Qinqiang dello Shanxi
  2. il Kunqu del Jiangsu,
  3. il Yuju del Henan,
  4. il Yuju del Henan,
  5. il Pingju del Tianjin
  6. l’ Opera di Pechino, la più famosa di tutte

L’ Opera di Pechino si formò in epoca Qing (1636 – 1912) alla corte dell’imperatore Qianlong (1735 – 1795). Fu il frutto dell’unione degli stili di quattro differenti compagnie teatrali della provincia del Anhui. Erano le compagnie Sanqing, Sixi, Hechun, Chuntai. Ai loro stili vennero aggiunte anche peculiarità degli stili Handiao dal Hubei, canzoni e metodi di recitazione dal Kunqu e dal Qinqiang. Tutto ciò si fuse in una nuova forma d’arte cantata in dialetto pechinese, per l’appunto: l’ Opera di Pechino.

Con il supporto della corte imperiale, l’ Opera di Pechino divenne sempre più sofisticata e conosciuta. Si aggiunsero vestiti sempre più sfarzosi e ricercati fino a che, con l’ammodernamento portato dal maestro Mei Lanfang (1894 – 1961) si raggiunse l’apice di questa forma artistica.

Personaggi dell’ Opera di Pechino

In passato non era concesso alle donne di recitare, per questo motivo anche le figure femminili erano portate in scena da attori maschi. In tempi moderni, nonostante le attrici donna siano benvenute nel teatro cinese, vi sono ancora attori che prendono le parti di personaggi femminili.

I personaggi principali dell’ Opera di Pechino sono divisi in quattro gruppi:

  1. Sheng 生: i personaggi maschi, generalmente personaggi positivi o eroici
  2. Dan 旦: i personaggi femminili, divisi in tipi diversi secondo l’età e identità. Ad esempio, le ragazze si chiamano “Qingyi”
  3. Jing 净: personaggi con aspetti particolari, soprattutto dati da colori facciali ben specifici. Sono il tipo di personaggio più famoso dell’ Opera di Pechino
  4. Chou 丑: personaggi comici e ridicoli.

Come abbiamo accennato, i personaggi Jing sono caratterizzati da un trucco facciale particolare che fa apparire il loro viso come se fosse una maschera. Parliamo di 花脸 hualian o 脸谱 lianpu.

花脸 hualian o 脸谱 lianpu

花脸 hualian o 脸谱 lianpu sono due termini che si riferiscono alla stessa cosa, un particolare tipo di trucco applicato sulla faccia degli attori dell’ opera pechinese.Ogni colore rappresenta una caratteristica ben precisa del carattere del personaggio rappresentato.

  • Nero: rappresenta il carattere integro. Per esempio Bao Zheng, un ufficiale di epoca Song (960 – 1279), molto onesto e retto.
  • Rosso: rappresenta la fedeltà, come Guan Yu, un generale coraggioso e fedele vissuto durante l’epoca storica dei Tre Regni (220-265).
  • Bianco: rappresenta la perfidia. Ad esempio Qin Hui, un ufficiale funzionario di corte dell’epoca Song
  • Viola: indica il coraggio e la calma, caratteristiche di Chang Yuchun, un generale di epoca Yuan (1271 – 1368), che ha aiuto ad affermare la dinastia Ming (1368 – 1644)
  • Giallo: indica la crudeltà, come nel caso di Dian Wei, un generale vissuto alla fine dell’epoca Han (206 a.C. – 220 d.C.)
  • Blu o verde: indicano la tenacia. Il primo colore, come Ma Wu generale che aiutò la rinascita dell’epoca Han. Il secondo, come Shan Xiongxin, un generale vissuto tra la fine dell’epoca Sui e l’inizio dell’epoca Tang, fu molto onesto con gli amici e molto coraggioso.
  • Oro o d’argento: rappresentano sempre gli Dei, i mostri e i geni. Per esempio, il Re Scimmia personaggio del libro Viaggio ad Occidente (da cui è stata tratta anche la storia di Dragonball) ha una faccia d’oro bellissima.

Inoltre, oltre ai colori principali, i dipinti delle facce hanno dettagli secondari che indicano tendenze più o meno marcate nel personaggio.

Dove poter vedere l’ Opera di Pechino?

A Pechino, i teatri migliori per vedere l’ Opera di Pechino sono:

  1. 梅兰芳大剧院 Mei Lanfang Dajvyuan, indirizzo 北京市东城区建国门内大街7号光华长安大厦
  2. 长安大戏院 Changan Daxiyuan, indirizzo 北京市西城区阜成门北大街8号
  3. 正乙祠戏楼 Zhengyici Xilou, indirizzo 北京市东城区前门西河沿220号

Domanda: sei mai stato a vedere  l’ Opera di Pechino? Ti piacerebbe andarci? hai delle curiosità particolare che ti piacerebbe approfondire? Scrivilo nei commenti!

Questo articolo è stato scritto da Hu Yafei, studentessa di arte originaria di Pechino, al momento in Italia per motivi di studio.

3 thoughts on “Opera di Pechino”

  1. Lisa ha detto:

    Che bei ricordi che ho dell’opera di Pechino 🙂

    1. Jappo ha detto:

      Non è le stessa cosa! ahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.