mare pechino

6 Isole per andare al mare a Pechino

Una lista di sei posti di mare raggiungibili da Pechino

Stanco di accalcarti a 秦皇岛 Qínhuángdǎo per vedere un po’ di mare quest’estate? Eccoti una lista di posti di mare raggiungibili da Pechino e dove potrai passeggiare tranquillamente al riparo dalle folle di bagnanti.

1. 月坨岛 Yuètuódǎo

Un’isola sabbiosa al centro della 渤海湾 Baia di Bóhǎi a sud ovest della Contea di Lètíng (Héběi nord-orientale), e deve il suo nome (grosso modo traducibile come “isola grumo di luna”) alla sua particolare forma, che ricorda una piccola falce di luna. L’isoletta dista dalla costa circa 5 km; è un luogo tranquillo e silenzioso, dove rilassarsi senza che nessuno venga a disturbarvi. L’isolotto è molto verde, ricoperto da arbusti e cespugli che gli hanno valso il nomignolo di 绿岛 lùdǎo “isola verde” e di 快乐岛 kuàilèdǎo “isola felice”. Sulla spiaggia si possono incontrare molti granchietti cavernicoli, e dopotutto, raccogliere granchi e vongole potrebbe essere uno dei divertimenti maggiori dell’isola. L’isolotto è popolato da una ricchissima fauna aviaria, composta da tutte le maggiori specie di uccelli del nord del paese; la visione di migliaia di uccelli che danzano in aria può essere impagabile.

Le piccole palafitte dal tetto rosso e dalle mura di legno verde che si stagliano tra il mare e il cielo, cattureranno la vostra attenzione e vi daranno l’impressione di essere immersi in un panorama esotico o in un dipinto.

Per i visitatori dall’animo più gourmet, da non perdere il “festival delle pannocchie di mare”.

2. 菩提岛 Pútídǎo

Anche 菩提岛 Pútídǎo (l’Isola del Bodhi) si trova nella Baia di Bóhǎi, a sud-ovest della città di 唐山 Tángshān, e deve il suo nome ai tantissimi esemplari di Albero della Bodhi (Ficus religiosa), l’albero sotto cui, secondo la tradizione, il Buddha storico, Siddhartha Gautama, raggiunse l’illuminazione, che la ricoprono e che la rendono una delle isole più amate in tutto il paese. Con una copertura boschiva vicina al 98% della superficie (di circa 5 kmq), una passeggiata su quest’isola può non solo riempire d’ossigeno puro i polmoni, ma anche filtrare via tutte le preoccupazioni e le ansie. L’isola è anche la sede di una famosa base internazionale di Bird-watching, da dove è possibile osservare esemplari di cicogna bianca, cicogna nera, gru della Manciuria, cigno selvatico, albatros codacorta, aquila reale e molti altre specie, un vero paradiso aviario. In una particolare data è possibile ammirare il fenomeno noto come 三日同晖 Sānrìtónghuī, (“tre Soli che splendono insieme”) o parelio, un fenomeno di rifrazione della luce del sole da parte di piccoli cristalli di ghiaccio sospesi in aria che dà l’impressione che nel cielo ci siano ben tre globi solari.

3. 渔岛 Yúdǎo

Al centro di uno degli otto più bei tratti costieri della Cina, quello di 昌黎黄金海岸 Chānglí Huángjīn Hǎi’àn, la Costa d’Oro di Chānglí, che deve il suo nome alla ricchezza delle sue acque, piene di pesci, gamberi e frutti di mare di vario tipo. Che vogliate andare a pesca o riposarvi in spiaggia, questo posto (il cui nome significa proprio “isola della pesca”) è imperdibile. L’area è anche conosciuta per le verdure e la frutta biologiche che vi vengono coltivate e che è possibile anche raccogliere di persona. Sono presenti anche diverse strutture ricreative e un parco acquatico, e per i più giovani è possibile giocare a calcio o a pallavolo sulla spiaggia.

4. 仙螺岛 Xiānluódǎo

Situata sul lungomare di 南戴河 Nándàihé, a circa 10 km a sud della città di 秦皇岛 Qínhuángdǎo (famosa per il tratto iniziale-finale della Grande Muraglia sul mare di 山海关 Shānhǎiguān). Qui è possibile salire su una funivia lunga 1 km che attraversa il mare fino all’isola, e da cui si possono ammirare le diverse strutture (compresa la passerella marina, i mulini a vento la galleria e la torre panoramica alta 56 m da cui è possibile ammirare tutta Nándàihé). Sull’isola è possibile dedicarsi a diverse attività: bungee jumping, paracadutismo, o lasciarsi cullare dal panorama e dal mare. A sud-ovest dell’isola, è stata ricavata un’area balneare di circa 7000 metri quadrati nel bel mezzo dell’oceano, dove i più sportivi possono dedicarsi al nuoto a volontà.

5. 金沙岛 Jīnshādǎo

“L’isola dalla sabbia dorata” si trova al centro del Mare di Bóhǎi, a sud-ovest della Contea di Lètíng della città di 唐山 Tángshān, ed è costituita da 11 banchi sabbiosi interconnessi ad arco. Il suo nome deriva dalla fine sabbia dorata che la ricopre e che brilla al sole d’estate.

Ogni anno, a Maggio e a Novembre viene visitata da grandi stormi di gru della Manciuria, Gru coronata grigia, che causano stupore ed eccitazione nei fortunati astanti; ci sono inoltre numerosissimi gabbiani intenti a cercare cibo sulla spiaggia.

Jīnshādǎo è separata da Pútídǎo da un braccio di mare, e le 2 isole sono reciprocamente visibili l’una dall’altra. Sull’isola si possono trovare diversi posti dove mangiare frutti di mare alla griglia. Chi vuole può portare la tenda e e provare l’ebbrezza di accamparsi sulla spiaggia.

6. 祥云岛 Xiángyúndǎo

La più grande isola sabbiosa del paese interamente creata dalle correnti dei fiumi e del mare. È un banco sabbioso separato dalla costa, e anche le altre caratteristiche morfologiche la differenziano dal continente dall’altra parte del mare. Quando i primi abitanti si spinsero qui dalle pianure di Lètíng non si sono probabilmente accorti di aver già superato la linea di costa a causa della fitta vegetazione di arbusti che crescevano nelle basse acque del tempo, ma avevano già messo piede su questa grande isola di oltre 11 kmq di superficie.

Questo articolo è scritto da Alessandro Cantonetti, autore del blog La Mia Cucina Cinese , e del libro Il Giro della Cina in 100 Ristoranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.