SINGLES DAY 2019

Singles day 2019 – Non solo Alibaba fa grossi affari

L’attenzione durante la festa dei single (光棍节 o Singles day) è tutta rivolta alle piattaforme di Alibaba, ma l’ecosistema e-commerce cinese è molto più vasto.

Ormai ogni anno scriviamo su queste pagine un resoconto della giornata preferita dai consumatori compulsivi cinesi. Abbiamo spiegato qui l’origine della festa, che ha poco a che vedere con l’e-commerce, qui abbiamo approfondito i risultati del 2018 trattando tutte le piattaforme di cui fossero disponibili i dati.

Anche quest’anno vogliamo dare una panoramica più generale del volume di affari generato in questo periodo dell’anno dalle piattaforme di acquisti online in Cina.

Jingdong

Jingdong, o JD, è uno dei principali concorrenti della piattaforma B2C Tianmao di casa Alibaba. In generale, su questo portale i consumatori sono più sicuri di quello che acquistano, grazie alla strategia di collaborazione con i brand che permette di evitare l’invasione di prodotti contraffatti che ha invece contraddistinto le piattaforme di Alibaba da sempre.

JD adotta una strategia differente rispetto ai siti creati da Jack Ma, estendendo le offerte per tutto il periodo che va dal primo di novembre fino alla festa dei single.

Durante tutto il periodo di offerte la piattaforma JD ha generato 159.8 miliardi di RMB di transazioni, con un aumento del 26% rispetto ai 127.1 miliardi generati lo scorso anno.

La crescita delle transazioni è quindi simile a quella registrata da Alibaba, anche se i volumi sono nettamente inferiori.

Suning

La piattaforma del proprietario dell’Inter è specializzata in prodotti elettronici ed elettrodomestici.

Come Jingdong, anche Suning adotta sconti e promozioni in tutto l’arco di tempo precedente il Singles day 2019 e a quanto pare la strategia paga bene.

Secondo i dati di 网易科技 le vendite effettuate durante il solo 11 novembre sono salite del 76% rispetto all’anno precedente.

Durante tutto il periodo di promozioni si è registrata una crescita di vendite di elettrodomestici del 79%. I prodotti che hanno attirato maggiormente l’attenzione dei consumatori sono stati apparecchi per l’aria condizionata, frigoriferi e televisori.

Alibaba

L’assoluto protagonista del Singles day 2019, Alibaba, ha di nuovo frantumato ogni record di vendite. Le transazioni complessive di Alibaba sono arrivate a 38.4 miliardi di dollari in 24 ore, superando il record precedente di 8 miliardi circa.

Anche su Tianmao i prodotti elettronici sono stati tra i preferiti dei consumatori.

La novità dell’anno è stata la presenza massiccia del live streaming, con milioni di negozianti che lo hanno utilizzato per spingere le vendite. Addirittura Kim Kardashian ha promosso il proprio brand KKW attraverso questa funzione.

Altre curiosità

  • Pinduoduo, una delle piattaforme più utilizzate soprattutto nelle città di seconda o terza fascia, non ha ancora pubblicato i dati di vendita, ma non sembra voglia farlo nei prossimi giorni.
  • Tra i tantissimi brand presenti sulle piattaforme Alibaba ben 299 hanno raggiunto i 100 milioni di RMB di vendite, tra cui: Apple, Nike, Estee Lauder e Giorgio Armani.
  • Sembra che le minacce di boicottaggio dei prodotti americani siano rimaste tali, senza portare ad un effettivo calo delle vendite dei prodotti USA.
  • I 10 Paesi che hanno visto i propri brand vendere di più sono: Giappone, US, Corea, Australia, Germania, Francia, UK, Nuova Zelanda, Italia (per la prima volta), Canada.
  • Gli acquisti dei consumatori di città di seconda e terza fascia sono cresciuti molto rispetto all’anno precedente.
  • Sono state attivate promozioni anche sulla piattaforma cross-border Kaola. Le pre vendite dei beni d’oltremare hanno registrato un incremento del 113% rispetto l’anno scorso. 

Alcuni problemi del Singles Day 2019

Comprare su internet durante questo periodo può portare con sé dei problemi. Di questo si parla molto poco durante la festa dei Single, anche perché è difficile trovare dei numeri affidabili sull’argomento.

Tra i tanti problemi che gli acquisti compulsivi online si portano dietro, merita menzione quello dei prodotti contraffatti, non conformi alla richiesta originale etc.. Si stima che una percentuale piuttosto cospicua dei prodotti consegnati vengano poi restituiti o rimborsati a causa di disguidi.

Se è stato parzialmente risolto il problema delle spedizioni lente durante il periodo di saldi, c’è ancora il grandissimo problema degli imballaggi e dell’ambiente da affrontare. Ogni anno in questo periodo le case si riempiono di cartoni, che si spera vengano poi smaltiti correttamente.

Alibaba si è mossa in questo senso aprendo 40.000 stazioni di riciclo degli imballaggi che si aggiungono alle 35.000 aperte dai suoi corrieri. Le 75.000 stazioni di riciclo rimarranno permanentemente aperte per lo smaltimento dei cartoni da imballaggio. L’azienda ha intenzione di istituire anche il “National Cardboard Box Recycling Day” per il prossimo 20 novembre, con stazioni di riciclo in molti quartieri di Shenzhen, Beijing, Shanghai, Guangzhou e Hangzhou.

Per ogni cartone riciclato gli utenti avranno la possibilità di ottenere “green point” per il programma Ant Forest di Alibaba, così da poter richiedere che vengano convertiti in alberi piantati nelle regioni più aride del Gansu, Mongolia, Qinghai e Shanxi.

Cosa hai comprato durante il Singles day? Scrivilo nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.